sito ufficiale
Gabriele Sannino
BIOGRAFIA LIBRI ORDINA IL TUO LIBRO VIDEO ARTICOLI EVENTI FOTO CONTATTI
STAMPA
Il dramma degli abbandoni scolastici




In tempi di crisi di sistema come quella che stiamo attraversando, i bilanci delle famiglie si fanno talmente magri che chiedere ad un figlio di abbandonare la scuola per andare a lavorare e guadagnare qualche centinaio di euro per sopravvivere non e' affatto fantascienza.
Nel mezzogiorno, infatti, realta' del genere esistono gia' da molto tempo, solo che vengono sottaciute dai media e dalle stesse famiglie coinvolte, le quali si "vergognano" di questa scelta dettata a volte dalla poverta', dalla mentalita' e dalle sfortunate circostanze.
Molte famiglie, oggi, stanno arrivando a pensare - e poi a credere - che studiare sia quasi un'operazione inutile, in quanto comunque ti aspetta un futuro da precario se non da disoccupato: cio', in realta', e' parzialmente vero solo se si tiene conto dell'attuale contesto socio-economico - l'attuale preciso! - e se si pensa alla cultura e alla formazione di un individuo solo in ragioni di opportunita' di un lavoro retributivo.
La cultura, pero', e' molto di piu' di tutto questo: essa infatti migliora davvero "l'animale-uomo", e lo fa praticamente da sempre.
La cultura, in sostanza, ci rende piu' intelligenti, piu' svegli, piu' consapevoli e aperti, cio' non solo nei riguardi di noi stessi ma anche nei riguardi della comunita' in cui viviamo fino a toccare l'intera societa'.
Inoltre la cultura ci rende "adulti" per davvero, nel senso che ci fa maturi e inclini ad avere un nostro pensiero e una nostra completa e precisa identita'.
Il fenomeno dell'abbandono scolastico, quindi, e' un dramma personale e umano di cui bisogna parlare e rendicontare.
Recentemente, 98 Organizzazioni non Governative (ONG) hanno presentato al governo, sotto la direzione di Save the Children, un rapporto sugli abbandoni scolastici nel belpaese, abbandoni che - come si poteva immaginare - stanno aumentando pericolosamente specie nel Sud Italia.
Nel dossier si apprende che "il fenomeno della dispersione scolastica appare in forte crescita rispetto agli anni passati, cosi' come le bocciature e i non scrutinati, ovvero coloro che per le troppe assenze vengono di fatto bocciati".
L'Italia e' tra i primi posti in Europa per gli abbandoni scolastici dopo la terza media: solo nel 2010, infatti, il 20% dei ragazzi tra i 18 e i 24 anni ha concluso la sua esperienza scolastica con un diploma di terza media, cio' contro il 15% di media europea.
Nel rapporto si apprende anche che la dispersione scolastica e' molto piu' ampia di quanto si possa pensare, se si aggiungono fattori come la frequenza a salti, le interruzioni di percorso o lo scarso tempo dedicato allo studio.
Gli studenti che abbandonano maggiormente gli studi sono quelli che hanno precarie condizioni economiche familiari : in queste famiglie, infatti, come gia' sottolineato, non si arriva per varie ragioni a comprendere l'importanza della cultura come strumento di emancipazione personale e sociale, e dunque si tende a giustificare in toto un atteggiamento di questo tipo.
Per quanto riguarda l'offerta formativa, poi, il rapporto evidenzia come i tagli lineari delle varie manovre - l'ultima e' quella della Gelmini nda - non aiutino affatto, anzi!
Lo studio nel nostro paese, inoltre, resta vecchio e ingessato, e i ragazzi non riescono ad appassionarsi ai programmi, in quanto li considerano "gelidi" e "lontani dalla realta'" nella quale sono quotidianamente immersi.
Infine, per quanto riguarda l'Universita', si sottolinea come gli italiani laureati siano pochissimi rispetto alla media europea: basti pensare infatti che tra gli adulti compresi tra i 55 e i 64 anni solo il 10% e' laureato, e che nel 2011 si e' laureato un iscritto su cinque!
Insomma, l'Italia investe poco e male nella cultura - questo lo sapevamo gia' da tempo, purtroppo! - e la crisi economica sta ulteriormente acuendo questo dramma.
Quello che e' pacifico, a mio avviso, e' che un popolo di ignoranti e' una vera manna per il sistema: creare "cittadini mancati", infatti, e' il sogno... e la MISSIONE di qualunque regime.

Fonte: settimanale "Il Punto".
Fonte immagini: Google.





...

Gabriele Sannino
Privacy
Sito web ottimizzato per IE 8 - Realizzato da Soluzione Programmata-