sito ufficiale
Gabriele Sannino
BIOGRAFIA LIBRI ORDINA IL TUO LIBRO VIDEO ARTICOLI EVENTI FOTO CONTATTI
STAMPA
Anche la Finlandia conosce la crisi economica



Da un punto di vista meramente contabile, la Finlandia e' il paese piu' virtuoso d'Europa: il suo rating con la tripla A non solo non e' messo in discussione neanche lontanamente dalle agenzie di rating, ma il debito pubblico del paese e' ancora il 48% rispetto al PIL - il trattato di Maastricht lascia la SOGLIA MINIMA PERENNE di DEBITO al 60%.
Nonostante il PIL del paese sia in decrescita negli ultimi anni, nel 2012 si fermera' a un piu' che accettabile 1,5%.
Le cose, pero', non sono cosi' dorate come sembrano: anche in Finlandia, per esempio, si assiste da anni ad una svalutazione di tutto cio' che e' pubblico in favore di privatizzazioni e successivi salassi per i cittadini: un esempio eclatante sono i cosiddetti "Centri Medici pubblici" - le nostre ASL - ribattezzati dalla gente "Centri del gioco del lotto".
Mentre multinazionali come Nokia tagliano 10 mila posti in tutto il mondo - Finlandia compresa - per trasferirsi in paesi dove la manodopera costa meno, la Banca Centrale del paese dichiara che la spesa delle famiglie aumentera' di molto poco nel 2012 - si stima anche in questo caso l'1,5% - causa recessione provocata dalla crisi economica globale.
Ma le brutte sorprese non finiscono qui: la Banca di Finlandia ha previsto l'azzeramento del tasso di risparmio delle famiglie a partire dal 2014, senza considerare che queste famiglie hanno gia' nel loro complesso 110 miliardi di debiti!
In sostanza, nel privato, i cittadini finlandesi, vuoi i servizi privati vuoi la crisi, si sono fortemente indebitati.
La Banca di Finlandia parla purtroppo anche di una bolla immobiliare in arrivo: in buona sostanza, sin dal 1997 i prezzi di vendita delle case si sono fortemente discostati dall'andamento degli affitti, segnale che c'e' una speculazione in atto.
Per affrontare al meglio la crisi, il paese sta varando una serie di efficaci - ma a mio avviso comunque temporanei - pacchetti di stimolo all'economia: sono previsti infatti ammodernamenti delle infrastrutture - aeroporti, ferrovie e scuole - aggiornamento professionale e formazione per i disoccupati, e sgravi commerciali per gli imprenditori per contenere i costi.
Tra le altre misure, il Governo offre finanziamenti per la produzione di film nazionali, collegamenti a banda larga gratuiti o a prezzi accessibili per tutti, nonche' finanziamenti per la promozione e lo sviluppo di progetti tecnologici.
Questi pacchetti di stimolo, pero', faranno aumentare il debito pubblico finlandese di ulteriori 30 miliardi: non solo verranno apportate migliorie al sistema, dunque, ma si cerchera' in concreto di abbassare anche la tassazione dei cittadini anche se questo peggiorera' i conti pubblici del paese.
Si stima, insomma, che il futuro pacchetto di stimolo all'economia portera' un aumento tra i 17.000 e i 20.000 posti di lavoro.
Per ricapitalizzare le banche commerciali del paese, anch'esse in affanno, ci saranno garanzie fino a 40 miliardi di euro complessivi.
Inoltre, per portare nuovo ossigeno alle imprese, si convertiranno i fondi pensione in obbligazioni societarie, fornendo liquidita' alle imprese e all'edilizia pubblica per la costruzione di nuove case.
Il punto e' che la Finlandia tutte queste "mosse" se le puo' ancora permettere in quanto il suo debito e' ancora sotto la soglia di Maastricht: dato che l'euro, pero', resta una camicia di forza - la moneta unica non puo' essere svalutata a differenza delle vecchie divise nazionali - bastera' che il debito aumenti ancora... per creare le voragini sociali che stanno accadendo nel resto d'Europa!
Insomma, in un mondo dove il denaro e' privato e il debito di tutti, non c'e' davvero scampo per nessuno: e' solo questione di tempo, infatti, prima che la Finlandia conosca per davvero cosa significhi essere prima in crisi... e poi in recessione economica

Fonti: fatto quotidiano, la rondine.fi
Fonte immagini: google.





...

Gabriele Sannino
Privacy
Sito web ottimizzato per IE 8 - Realizzato da Soluzione Programmata-