sito ufficiale
Gabriele Sannino
BIOGRAFIA LIBRI ORDINA IL TUO LIBRO VIDEO ARTICOLI EVENTI FOTO CONTATTI
STAMPA
Lo schiavismo nel nome di Geova



I Testimoni di Geova - o Societa' della Torre di Guardia - riuniscono milioni di persone nel mondo: questa religione - un po' come tutte del resto - rappresenta l'ennesima prigione mentale in cui chi incappa perde completamente il senso della realta'.
Tanto per capirci, i Testimoni si riuniscono cinque volte a settimana nelle loro chiese, e i dogmi a volte impartiti sono letteralmente fuori da ogni logica, per non dire imbarazzanti: si sconsiglia, infatti, la musica pop, il celebrare feste, e perfino il trascorrere vacanze con persone che non appartengono alla setta; in pratica, si sconsiglia qualunque forma di amicizia e cooperazione con persone che non condividono il loro credo religioso.
Il non mettere in discussione le autorita' religiose alla fonte e il pretendere che ogni "fedele" si confronti intellettualmente e civilmente solo con altri "fedeli", genera un vero e proprio meccanismo di schiavitu' inconsapevole, facendo si' che ogni via di fuga verso altre realta'... sia letteralmente preclusa.
Ogni settore della vita dei testimoni e' controllato: dai film ai programmi televisivi, dai compleanni alle riunioni familiari - sconsigliate specie se in famiglia ci sono non-adepti con i quali bisogna mantenere il minimo contatto - e passando poi per i matrimoni misti, i divorzi, i cosmetici, fino alla solita ossessione che hanno tutti i credi per la sessualita' - tra i tantissimi divieti, quello di non masturbarsi, di evitare il sesso orale anche nel matrimonio e di non usare il contraccettivo - la liberta' dell'individuo, insomma... e' praticamente azzerata!
Perfino il divieto di trasfusione e' tassativo!
I Testimoni, inoltre, devono confessare i loro "peccati" solo ad altri Testimoni piu' anziani: cio' crea all'interno dell'organizzazione situazioni ricattatorie ed episodi di delazione che tengono in pugno moltissime persone.
In molti "fedeli" poi viene instillato continuamente un senso di isolamento verso la societa', nonche' un senso di paura e di disistima verso il mondo, e cio' comporta il pieno controllo mentale degli adepti.
Essi, inoltre, vengono invitati a credere nel cosiddetto Armageddon, ovvero il giorno in cui la Terra sara' distrutta - da chi non si capisce bene, forse da Geova e dalla sua ira! - e solo loro, ovviamente, si salveranno dall'olocausto.
Naturalmente, questa data e' stata continuamente annunciata e spostata in avanti, dato che l'Armageddon ancora non si e' verificato.
Ma veniamo all'aspetto un po' esoterico della cosa: il fondatore americano della setta religiosa, Charles Taze Russell, era considerato dalla moglie un satanista e un pedofilo; egli era un amico della nota ma occulta alle masse dinastia dei Rothschild, i quali beneficiarono di alcuni contributi da organizzazioni come la B'nai B'rith per dar vita all'organizzazione.
Tutto cio' fu provato nel 1922 in un'aula di tribunale in Svizzera.
Charles Taze Russell - tanto per cambiare - era un frammassone di alto grado, e la rivista da lui fondata "Torre di Guardia" e' da sempre un concentrato di simboli esoterici e occulti.
Nei suoi libri compare perfino il disco solare volante, un antico simbolo massonico egizio e babilonese.
Russell fu sepolto in una piramide, e stando a quanto riferiscono molti ricercatori, fu ucciso il giorno di Halloween del 1917 con un preciso rituale massonico.
In buona sostanza, questi culti - che nascondono troppe volte gerarchie a dir poco terrificanti! - sono solo un modo per addormentare la vera spiritualita' nelle masse, spiritualita' che invece ci farebbe comprendere appieno la multidimensionalita' della vita e dell'Universo, nonche' il senso dell'attuale vita che viviamo, che altro non e' che una delle tantissime esperienze da noi vissute.
Le religioni, checche' se ne dica, producono tutte questo, ovvero una parziale o totale schiavitu' mentale nonche' un distaccamento totale dalla vera natura spirituale dell'uomo: prima ce ne affrancheremo, dunque, prima diventeremo persone felici, spirituali e concretamente libere.

Fonte: "Figli di Matrix" di David Icke.
Fonte immagini: Google.



...

Gabriele Sannino
Privacy
Sito web ottimizzato per IE 8 - Realizzato da Soluzione Programmata-