sito ufficiale
Gabriele Sannino
BIOGRAFIA LIBRI ORDINA IL TUO LIBRO VIDEO ARTICOLI EVENTI FOTO CONTATTI
STAMPA
L'America spia l'intero pianeta



Per quale motivo - ci si chiede - la nazione piu' potente e armata del pianeta dovrebbe spiare tutte le nazioni, comprese quelle amiche e completamente asservite al suo sistema economico, politico e finanziario?
Semplice, se le crisi servono ad accentrare potere nelle mani di pochi - vista la gestione privata e criminale del denaro a livello mondiale - allora la tecnologia puo' fornire il giusto supporto all'elite finanziaria - che domina anche la politica - per giustificare la sua "sicurezza" nel portare avanti i loro piani di conquista.
La tecnologia, infatti, se da un lato migliora la vita dell'uomo, dall'altro puo' essere usata anche contro l'uomo, contro il suo progresso e contro - soprattutto - la sua evoluzione: basti pensare a come ogni dittatura nella storia se ne sia puntualmente servita , e cio' proprio per giustificare i sempre continui "grandi pericoli", che, guarda caso, finivano poi col cementare il potere della stessa elite giustificandola agli occhi dei cittadini.
Edward Snowden ci aveva gia' avvertito: Il sistema Prism permette l'incrocio di migliaia di dati sensibili (carte di credito, tabulati telefonici, movimenti con il telepass, attivit sociali) ufficialmente per la grande lotta al Terrorismo e al male planetario. In pratica per motivi di controllo e di dominio.
In buona sostanza, con questa tecnologia di controllo applicata alle conversazioni si vuole replicare cio' che sta gia' avvenendo nelle tivu' di tutto il pianeta: eliminare le voci scomode e dare una versione unica dell'economia, della vita, della storia e della politica... al di fuori della realta'.
All'inizio in America fu il cosiddetto Counter-Terrorism Act firmato da Clinton, motivato, guarda caso, dal primo attentato al World Trade Center nel 1993. E gia' allora risultava evidente che l'obiettivo non erano soltanto i cittadini stranieri, ma gli stessi americani, che potevano essere inquisiti dalla polizia in modi piu' o meno barbari. La spinta decisiva a tale atto fu l'attacco al palazzo Federale di Oklahoma City del 1995 (168 morti, 19 bambini, e 800 feriti) compiuto proprio da un americano cattolico al 100% e d'origini irlandesi, nonche' gia' soldato nella Guerra del Golfo.
Cio' sciocco' l'America a tal punto da generare sospetto e terrore tra gli stessi americani.
Con l'attacco alle Torri Gemelle, fu la volta del cosiddetto Patriot Act varato da Bush: in sostanza il "Providing Appropriate Tools Required to Intercept and Obstruct Terrorism" dava ancora piu' poteri "segreti" e di spionaggio alle agenzie governative; qualunque americano poteva essere arrestato e privato dei diritti fondamentali solo perche' "sospettato" di apologia al terrorismo.
Questo la dice veramente tutta.
Il burattino di Goldman Sachs Barak Obama non solo non ha ritirato il Patrioct Act ma ha esteso perfino i suoi poteri, se si pensa che gli americani oggi possono essere intercettati senza alcun mandato, controllati su internet e sui pc attraverso dei virus spionistici, ma soprattutto perquisiti in casa in loro assenza e all'insaputa - naturalmente - degli stessi proprietari.
Quanto tempo passera' - ci si puo' chiedere - prima che questo regime (perche' di fatto lo e') usi le sue incredibili tecnologie (molte anche segrete) per far questo con tutto il pianeta, dato che oramai una cricca sente di esserne la proprietaria?
Credo che sia questa la domanda per capire cio' che sta accadendo sotto i nostri occhi.
Davanti allo scandalo delle milioni di persone intercettate in Francia dalla National Security Agency (NSA), il governo francese ha convocato d'urgenza l'ambasciatore USA a Parigi, che ha fatto sapere che operazioni del genere (che accadono da anni) non si ripeteranno piu'. L'agenzia di spionaggio americana ha registrato piu' di 70 milioni di telefonate tra il 10 dicembre del 2012 e l'8 gennaio del 2013.
Quello che bisogna capire, insomma, e' che queste agenzie lavorano per conto dei servizi che rendicontano poi ai governi e a chi li sovrasta, ovvero, ancora una volta, i poteri massonici e finanziari. Dunque niente di nuovo sotto al sole: basta pronunciare determinate parole in un sms o in una conversazione telefonica...e la conversazione verra' setacciata. Solo che mentre in America si puo' intervenire sui "sospettati" viste le leggi in vigore (a proposito, a quando la legge marziale, a questo punto?) in Europa non siamo ancora a questi livelli.
Anche l'Italia ovviamente e' spiata. E Letta e company questo lo sanno molto, molto bene.




...

Gabriele Sannino
Privacy
Sito web ottimizzato per IE 8 - Realizzato da Soluzione Programmata-