sito ufficiale
Gabriele Sannino
BIOGRAFIA LIBRI ORDINA IL TUO LIBRO VIDEO ARTICOLI EVENTI FOTO CONTATTI
STAMPA
Jose' Mujica, Presidente del Pianeta



La vita dell'attuale Presidente dellUruguay Jose Mujica - un piccolissimo stato incastonato nella bellissima e immensa America Latina - e' a dir poco romanzesca: figlio di due emigranti, padre basco e madre italiana (ligure per l'esattezza) Jose' cresce a Carmelo, una piccola cittadina turistica a 200 chilometri dalla capitale Montevideo. I suoi comprano dei terreni e vi piantano delle vigne, ma suo padre, purtroppo, muore quando lui ha soli 5 anni.
Jose' cresce con la madre e lo zio materno appassionato di politica, che in qualche modo gli trasferisce questa passione. E di vera passione si tratta, dato che Mujica, pur di affrontare la dittatura allora imperante nel paese (siamo negli anni '50) partecipa a diversi movimenti armati di resistenza (in particolare ai cosiddetti Tupamaros) facendosi arrestare per ben 4 volte e ferire per 6 con armi da fuoco.
Nel 1971, Jose' evade dal carcere di Punta Carretas nella capitale, ma viene ricatturato un anno dopo, nel 1972, e condannato nel 1973 a ben 14 anni di carcere, due dei quali passati in completo isolamento in un pozzo sotterraneo. Jose' Mujica diventa uno di quegli ostaggi che sarebbe stato fucilato... qualora i Tupamaros avessero, dallesterno, complottato ancora contro il regime.
Quando nel 1985 viene ripristinata la Democrazia costituzionale, Mujica e i suoi escono grazie ad un'amnistia, e il Movimento dei Tupamaros si organizza in un vero e proprio movimento politico che partecipa alle elezioni. Dopo essere diventato deputato e senatore negli anni '90, nel 2010 Jose' diventa addirittura (con un plebiscito) Presidente della Repubblica dell'Uruguay, una carica che tuttora ricopre.
La straordinarieta' di quest'uomo sta in moltissime cose: celebre, per esempio, e' su youtube "il discorso piu' bello del mondo" dove Jose' spiega a tutti i leader mondiali che la felicita', l'uomo viene prima di qualunque altra cosa, (prima del denaro e del profitto soprattutto) e che "desiderare e desiderare" ti rende piu' povero che mai, perche' ti impedisce di vedere la vita che vivi e di godertela appieno.
Mujica oggi vive con 800 euro al mese in un piccolo e dimesso appartamento/fattoria nella provincia di Montevideo, l' appartamento della compagna Lucia Topolansky, una senatrice che condivide con lui questo stile di vita sobrio e soprattutto agreste. Il 90% del suo stipendio lo devolve in beneficenza al Fondo Raul Sendic, un fondo che si occupa di aiutare i poveri del paese che nelle loro case non hanno ne' acqua ne' la corrente elettrica. Se chiedete a Mujica il perche' di questa scelta, la risposta e' sempre la stessa: "lo devo ai miei concittadini che hanno molto meno di me".
Nel suo appartamento di Rincon del Cerro, nella periferia di Montevideo, ci sono mucche, galline, cavalli: l'unico vezzo del Presidente e' un vecchio maggiolino celeste, che conserva nella sua rimessa e mostra a tutti i suoi ospiti quando vengono a trovarlo.
Una volta diventato Presidente, Mujiica non solo ha rinunciato alla sua auto presidenziale in cambio di un'utilitaria che usa per andare al lavoro, ma ha anche rinunciato all'appartamento presidenziale, che e' stato adibito a una sorta di istituto per i senzatetto.
Per il fisco, Mujica e' un nullatenente: il denaro infatti sembra non interessargli affatto, se non per lo stretto, strettissimo necessario per vivere.
Mujica - inutile dirlo - e' amato e venerato dalla sua gente, che lo chiama amorevolmente "el pepe". Il Presidente ama fermarsi a parlare con tutti, ricchi e poveri, e non e' raro che offra pasti nella sua casa anche agli estranei che vanno a trovarlo.
Ma Mujica, ovviamente, non e' solo questo: egli, seppure uomo informale - non ama le giacche e le cravatte e si presenta alle occasioni formali perfino con le ciabatte, come e' gia' accaduto - e' un uomo moderno e pragmatico, che ha attuato numerose riforme tutte rivolte al benessere del suo popolo che lo ha scelto e votato. Oltre ad aver promosso numerose leggi contro la finanza internazionale - la sua vera nemica, a detta di molti - Jose' ha ridotto di moltissimo l'analfabetismo e aumentato in generale il welfare in tutto il paese. Recentemente, poi, non solo ha fatto approvare i matrimoni gay, ma ha spinto perfino per l'approvazione di una legge sulla produzione e distribuzione della marijuana, e cio' per sconfiggere una volta e per tutte il narcotraffico (per quest'ultima cosa e' stato elogiato perfino dal "The Economist", che ha dichiarato che "Mujica ha sconfitto per sempre i cartelli della droga, almeno nel suo paese.
Insomma, questo Presidente e' davvero unico al mondo, un vero e proprio "mito": visto il livello di consapevolezza dei governanti di tutto il mondo (dediti solo al denaro, allo sfarzo, ma soprattutto al potere e al dominio) non mi dispiacerebbe, per assurdo, se Mujica diventasse, chesso'... il Presidente dell'intero Pianeta.
Una cosa e' davvero certa: di uomini come lui, oggi, l'umanita' ha davvero un disperato bisogno.






...

Gabriele Sannino
Privacy
Sito web ottimizzato per IE 8 - Realizzato da Soluzione Programmata-