sito ufficiale
Gabriele Sannino
BIOGRAFIA LIBRI ORDINA IL TUO LIBRO VIDEO ARTICOLI EVENTI FOTO CONTATTI
STAMPA
Il lato oscuro di Israele



La lunga guerra di Israele per la sua "esistenza" e "sopravvivenza" va ben oltre quello che si vede in televisione, ovvero un paese martirizzato - ma armato fino ai denti - costretto a sganciare bombe non appena arriva un razzo dai cosiddetti "terroristi".
Al di la' della storia venduta dai media alle masse infatti, in Israele vige un movimento politico che prende il nome di "Sionismo", in pratica una societa' segreta le cui bibbie sono il "Talmud" babilonese e la "Cabala" (termine che deriva dalla parola araba khabba, che vuol dire "nascondere" o "occultare").
Il Sionismo e' un credo politico, fondato dalla casata dei Rothschild (che possiede l'intero Stato di Israele e anche buona parte del Pianeta, visto che sono azionisti di tutte le banche centrali erogatrici del finto denaro-debito!) e si serve proprio del popolo ebraico e delle sue sofferenze per i suoi progetti di dominio e accentramento di potere.
Insomma, essere Ebrei significa appartenere ad una religione, mentre essere "Sionisti" significa appartenere ad un credo politico, anche se i manipolatori dell'informazione (e dell'opinione pubblica) vogliono farci credere che siano la stessa cosa.
La riprova e' che molti Ebrei accorti conoscono perfettamente il Sionismo, e lo ripudiano definendolo disgustoso proprio perche' macchia la loro religione.
I Rothschild, da sempre, fomentano guerre (chi ha letto il mio libro "Il lato oscuro dell'America ne sa molto piu' di qualcosa!), compiono attentati, creano guerriglie che fingano da mezzi di contrasto per "conquistare", e questo al fine di accentrare il potere da ogni punto di vista, economico, politico e geografico.
Israele insomma e' semplicemente il feudo di questa famiglia, che da qui puo' "sentirsi a casa", gestendo ancora meglio - come se fosse su una navicella - tutte le operazioni che purtroppo li contraddistinguono.
Il simbolo sulla bandiera di Israele, del resto - tanto per cambiare - non e' il Menorah (il candelabro a sette bracci tipico simbolo del giudaismo) ma la Stella di David, un esagramma che anticamente veniva usato per simboleggiare un'entita' "divina" chiamata Moloch, celebrata ancora oggi, ogni anno, nel bosco boemo della California da politici e da attori "importanti" della scena globale (si digiti Moloch e bosco boemo su youtube per verificare!)
Gia', ma qual e' l'obiettivo dei Sionisti Rothschildiani? Semplice, l'obiettivo principale e' quello di creare un "Grande Israele", che tenga conto soprattutto delle antiche terre di Sumer e Babilonia (l'odierno Iraq e non solo) e questo con dei governi che solo apparentemente sono autonomi, ma che rispondano in realta' alle logiche e alle direttive della casata piu' importante del Pianeta, i Rothschild appunto.
Vi siete mai chiesti come mai nessuna nazione occidentale fa nulla davanti a cotanta violenza dell'esercito israeliano? La verita' che si ha terrore di questa famiglia, per i motivi che ho citato prima - moneta-debito delle banche centrali - ma anche per paura del Mossad, ovvero i servizi segreti israeliani famosi in tutto il mondo per la semina di attentati che rovesciano governi non allineati.
Dunque si soprassiede e si fa finta di non vedere il dramma.
Chi in questo momento sta pensando che io sia anti-semita, ha capito ben poco della questione: ripeto, non solo gli ebrei sono vittime della tirannia dei Rothschild, ma la religione non c'entra davvero nulla con questo credo che e' politico, economico e militare.
Se vogliamo dirla tutta, poi, il vero razzismo, purtroppo - in quanto ogni forma di razzismo e' sinonimo di stupidita' oltre che di cattiveria - vige nella stessa nazione israelita, dove non solo c'e' un profondo apartheid tra ebrei e arabi, ma anche tra gli stessi ebrei, visto che quelli di pelle nera, per esempio, sono al gradino piu' basso e vengono trattati quasi alla stregua degli arabi.
Un'ulteriore prova comunque dell'importanza e della ramificazione globale del Sionismo Rothschildiano e' che sono una strettissima minoranza (facenti parte perlopiu' di societa' segrete che fanno capo a questa famiglia) eppure sono onnipresenti nelle piu' importanti cariche del Pianeta, dagli USA all'Europa, fino alle istituzioni finanziarie che "contano per davvero".
Sono cosi' presenti che quando ti rendi conto della loro "apparente numerosita'... tutti i puzzle del mosaico magicamente si mettono insieme!
Insomma, il Sionismo e' il vero nemico degli ebrei oltre che dei palestinesi.
Ma non solo, il Sionismo, a questo punto, e' un nemico per tutta l'umanita', e prima ce ne accorgiamo meglio sara' per tutti noi. Almeno la finiremo, una volta e per tutte, di schierarci con questa o quella nazione belligerante: come avrete capito infatti, entrambe le nazioni sono vittime inconsapevoli.
Anzi, e' il mondo intero che lo e'.



...

Gabriele Sannino
Privacy
Sito web ottimizzato per IE 8 - Realizzato da Soluzione Programmata-