sito ufficiale
Gabriele Sannino
BIOGRAFIA LIBRI ORDINA IL TUO LIBRO VIDEO ARTICOLI EVENTI FOTO CONTATTI
STAMPA
Un giorno saremo tutti terroristi?



Nel 2012, un ex marine americano che aveva prestato servizio in Iraq e Afghanistan, Brandon J. Raub, fu arrestato e rinchiuso contro la propria volonta' in un ospedale psichiatrico per aver espresso in Internet critiche contro il governo: egli asseriva che il governo americano era responsabile della tragedia dell'11 settembre, che il paese era governato da cabalisti malvagi e che nel cielo si stavano spruzzando sostanze dannose, tipo il bario.
Brandon fu trattenuto in questo ospedale per un mese, regalandogli un incubo e riducendolo al silenzio.
Si parlo' nel suo caso di "terrorismo domestico", cosa che avrebbe dovuto essere da monito - praticamente - a tutti i cittadini americani.
Cio' che e' successo a questo giovane uomo - allora ventiseienne - puo' accadere a chiunque, anche perche' il suo non e' un caso isolato.
Molte persone oggi in America - la punta di diamante della democrazia, per il "sistema" - vengono "sequestrate" per le loro idee, e sottoposti a un trattamento sanitario obbligatorio che consiste nell'internarli a tempo piu' o meno determinato.
Il caso di Raub fece scalpore proprio perche' era un militare, cosi', dopo il ricorso in appello, il giudice ordino' il rilascio del giovane.
In altri suoi post, Raub aveva sollevato dubbi sul ruolo della FED nell'infinita crisi economica degli USA, cosi' come sulle tasse, sulle guerre di acquisizione e sulla distruzione dei servizi pubblici e dello Stato operata - a suo dire - da politici al soldo dei poteri finanziari.
Sempre a proposito dell'11 settembre, l'ex marine si chiedeva anche dove fosse l'aeroplano... che aveva provocato lo squarcio nel Pentagono!
Il punto nodale qui e' che Internet sta creando piu' di una grana al sistema, nel senso che tutto il risveglio della consapevolezza cui l'umanita' sta assistendo per via dell'innalzamento del livello energetico si sta riversando proprio qui, nel web, visto che i mass media appartengono - quasi tutti - ai poteri finanziari, i quali impediscono il veicolo di certe informazioni.
Internet e' sfuggita al "padrone" in qualche modo, e la prova e' che si sta correndo ai ripari pagando "penne di spessore" che tengono blog, e che demonizzano o deridono tutto cio' che e' complotto o anti-sistema.
Un'altra tattica e' quella di essere talmente complottisti... da scadere nel ridicolo, questo per confondere le idee e paralizzare qualsiasi spinta verso il cambiamento e il superamento dell'attuale sistema finanziario-massonico.
Molti di noi, impegnati su questo fronte, hanno subito e subiranno attacchi di natura verbale, legale, finanziaria: in pratica subiremo attacchi di natura "energetica", poiche' tutto e' energia.
Tuttavia, siamo sempre di piu', e fermare questa marea montante e' impossibile: nel momento in cui controlleranno Internet - e lo vogliono fare con vari pretesti - i tanti "complottisti" scenderanno per davvero in piazza, e anche se i media non ne parleranno, faranno molto rumore, continuando a scambiarsi un certo tipo di informazioni, dato che sono sempre di piu' quelli che non credono a NIENTE quando si tratta dello status-quo. E - ve lo assicuro - non sono affatto tutti psicopatici...
Tornando a Brandon Raub, egli e' stato giudicato da "esperti di salute mentale" che avrebbero bisogno essi stessi di aiuto: come si puo' definire una persona - e la stragrande maggioranza di chi crede nel "sistema" lo e' - che non si chiede mai il perche' delle cose, tipo come nasce il denaro (che genera l'intero sistema economico) o chi ci guadagna di piu'... dall'esistenza dei terroristi, viste proprio le guerre di acquisizione?
Ebbene, vi assicuro che se ponete queste domande a queste persone, esse negheranno e basta, ma non vi risponderanno mai nel merito, perche' non s'informeranno mai al di fuori del circuito "tradizionale".
In pratica sono loro i limitati, mentre i pazzi siamo noi...
In alcuni stati americani come la Virginia un altro escamotage per perseguitare le persone consiste nell'affermare che le autorita' hanno agito a seguito di "denunce da parte del pubblico": naturalmente i denunciatori non vengono mai rivelati, e nel frattempo a sempre piu' persone viene negata la liberta'.
Il segreto e' dipingerle come pazze e pericolose, e vi assicuro che molti abboccano, perche' quello che dice la TV, per loro, in fondo, e' sempre vero.
In America l'FBI ha recentemente dichiarato: "ci aspettiamo un improvviso aumento dei cittadini sovrani nei prossimi anni"; ormai lo sanno anche loro che piu' la crisi pilotata dall'alto dai poteri finanziari perdurera', piu' la gente iniziera' a farsi domande.
In futuro, il "sistema" sta pensando - e le diverse pressioni per eticizzare Internet servono a questo - di definire "terroristi domestici" tutti quelli che incitano alla "violenza", di qualunque genere essa sia.
E' inutile dire che molti stolti sosterranno queste autorita', ovvero gli stessi poteri che stanno togliendo loro diritti e liberta' (proprio col denaro nascente dal nulla e col terrorismo creato e addestrato ad arte) ma per fortuna non saranno tutti.
Ci aspettano tempi duri, ma dobbiamo agire per un unico scopo: l'amore per la verita'.
Ricordiamoci sempre che siamo molto piu' di questo, siamo esseri spirituali che momentaneamente vivono un'esperienza materiale - in pratica stiamo girando un film - dunque siamo qui solo ed esclusivamente per migliorare la realta' attraverso amore e consapevolezza.
Ci aspettano tempi duri, e' vero, ma se saremo sempre di piu', ce la faremo, tutti insieme, dato che siamo su una barca... che fa acqua ormai da tutte le parti.



...

Gabriele Sannino
Privacy
Sito web ottimizzato per IE 8 - Realizzato da Soluzione Programmata-