sito ufficiale
Gabriele Sannino
BIOGRAFIA LIBRI ORDINA IL TUO LIBRO VIDEO ARTICOLI EVENTI FOTO CONTATTI
STAMPA
ONG nel mediterraneo, ecco cosa non quadra



Le Organizzazioni non governative hanno svolto - e svolgono - un ruolo nobile, in moltissimi teatri bui creati dalla nostra "umanita'": guerre, carestie, emergenze umanitarie di ogni genere vengono tamponate - e in alcuni casi - perfino risolte da questo tipo di organizzazioni.
Il punto e' che anche in tutto questo a volte il diavolo ci mette lo zampino, e per "zampino" intendo certi poteri occulti, che sfruttano da sempre anche i fenomeni migratori per ricavarne denaro, potere e controllo.
Pochi sanno ma le migrazioni sono da sempre un'arma dei poteri finanziari: dopo aver distrutto e saccheggiato una nazione, magari attraverso guerriglie create ad hoc, guerre, invasioni e la messa al potere infine di politici-burattini, si puo', attraverso migrazioni incontrollate, sabotarne in futuro anche delle altre, per non parlare del traffico di organi, che e' uno dei segreti piu' nascosti anche se facilmente immaginabili.
Quello che sta accadendo nel Mediterraneo, dopo la destabilizzazione della Libia, e' esattamente questo, e gli indizi che ogni giorno stanno emergendo offrono (se messi insieme) un quadro fin troppo chiaro della situazione.
Il procuratore di Catania Carmelo Zuccaro, a tal proposito, ha rilasciato alla Commissione Difesa del Senato dichiarazioni "sconcertanti", tali - ovviamente - solo per chi non capisce come funziona il "sistema": egli ha parlato infatti innanzitutto di Ong che varcano i confini delle acque libiche, in pratica di veri e propri taxi del mare che vanno a prendere i migranti fin sotto la costa; ma non solo, esistono comunicazioni via radio e web tra soggetti sulle navi (super attrezzate, battenti bandiere maltesi, panamensi e neozelandesi, ovvero - guarda caso - tutti paradisi fiscali) e i soggetti sulle zattere; i dati dei transponder inoltre (strumenti che si alzano in volo per verificare se le navi entrano in acque libiche) sono chiarissimi, e i sospetti fondati.
Zuccaro ha dichiarato anche che gli scafisti ormai usano barconi di pessima qualita', in quanto certi di essere recuperati nell'immediato; inoltre questi meccanismi comportano l'impunita' dello stesso traghettatore di anime, il quale, di fatto, rimane sempre sul territorio libico.
Zuccaro propone l'uso della polizia giudiziaria sulle navi di tutte le Ong, proprio per verificare queste storture.
Un altro punto - gravissimo - su cui si sofferma e' che gli scafisti vengono invitati a gettare il telefono satellitare in mare... se soccorsi dai militari!
Ma il punto piu' inquietante rimane il seguente: chi finanzia queste navi super attrezzate? Quale "filantropo" e a che pro, visto che sono perfino dotate di droni che sorvolano H24 tutta la costa libica e non solo?
Attualmente, grazie a queste Ong "aliene", le richieste alle capitanerie di porto si sono ridotte praticamente allo zero: per gli stessi migranti, infatti, queste organizzazioni risultano piu' affidabili.
Fuori dalle telecamere, il procuratore Zuccaro dichiara perfino che i gommoni sono scortati da navi della marina e della Guardia costiera libica.
Il magistrato, infine, chiarisce che su alcune Ong come Save the children o Medici senza frontiere non c'e' nessuna indagine investigativa, mentre esiste per tutte quelle navi battenti una bandiera che non ha nessuna collaborazione giuridica con l'Italia.
"Se chi sostiene queste organizzazioni e' interessato a fare manovre finanziarie e speculative a danno dell'Italia, allora ho il dovere di approfondire nel nome dell'interesse nazionale", ha chiosato.

Curiosamente, proprio in questi giorni di bailamme, il magnate George Soros e' venuto in Italia ed e' stato subito ricevuto dal premier Gentiloni.
Se volete sapere chi e' quest'uomo, ci sono fior di articoli sul web per approfondire.
Personalmente, lo definisco un mero agente del caos a servizio della finanza internazionale e - in generale - dei poteri occulti che la sovrastano.
L'obiettivo di quest'uomo, comunque, resta creare disperati... tra i disperati (gli europei del resto sono gia' vittime dei processi finanziari) in modo tale da arrivare alle sobillazione e all'instaurazione del famigerato "Nuovo Ordine".
Chiamatemi anche complottista, non m'interessa, ma se si mettono insieme i puntini e si taglia fuori l'ingenuita', il quadro - ripeto - diventa chiaro, anzi chiarissimo.

Fonte immagini: Google.

...

Gabriele Sannino
Privacy
Sito web ottimizzato per IE 8 - Realizzato da Soluzione Programmata-